JOIN IAA!

ARTVERTISING
MUSEI E ARCHIVI DI IMPRESA, IL VALORE DELL’HERITAGE AZIENDALE

 

Il progetto ARTvertising è un percorso che unisce arte e pubblicità, e la prima Masterclass ha portato naturalmente a mettere in luce un prezioso strumento di comunicazione e marketing al cui interno si ritrovano materiali creativi eterogenei, l’heritage aziendale

Ad aprire le danze, giovedì 3 febbraio 2022, due ospiti speciali: Gaetano di Tondo, VP di Olivetti e Presidente dell’Associazione Archivio Storico Olivetti, insieme all’avvocato Arturo Leone, Of Counsel dello Studio Bird & Bird ed esperto in proprietà intellettuale.

Il nostro articolo vi presenta i concetti chiave di un’ora di evento, che comincia con l’intervento di Gaetano di Tondo in merito alle buone pratiche di conservazione e valorizzazione di materiale documentale inerente alla storia aziendale di Olivetti. 

Olivetti è un'azienda nata a Ivrea, città che nel 2018 ha ricevuto il riconoscimento dell’Unesco come città industriale del 21 secolo

In questa occasione è stato anche riconosciuto internazionalmente di valore il sistema Olivetti, infatti gli edifici sono oggi centro di visita.

Il ruolo giocato dall’Associazione Archivio Storico Olivetti è unire “Storia e innovazione anche se possono sembrare antitetici”: è proprio tra le sfide maggiori di oggi usare il primo per rilanciare il secondo. 

La storia viene usata come mezzo per testimoniare la cultura dell’azienda, la sua qualità. Un valore aggiunto che i nuovi competitors non possono imitare.

Olivetti per guidare le proprie attività ha usato il concetto di #OlivettiStyle con l’obiettivo di colpire un target giovane

Ma come ha fatto concretamente Olivetti a raccontare il suo valore attraverso la sua #StoriadiInnovazione? In questa occasione sono state presentate diverse iniziative.

 

Gli eventi in Olivetti

Considerando che si impara dall’esperienza, guardando, leggendo e ascoltando le attività che sono state proposte variano notevolmente in Olivetti.

Ad esempio, per quanto riguarda l’ascolto e la lettura, l’8 novembre Olivetti è stata presente all’expo di Dubai con una serie di 13 puntate legate al tema design.

Da lì la valorizzazione non si è fermata, ma è stato creato un libro “Caleidoscopio Olivetti” che sarà usato dal Politecnico di Torino per formazione.

Un altro asset è la sede, “Case Blu”, di Olivetti, la quale è stata restaurata e usata per il Festival dell'Architettura di Ivrea. 

Da quel giorno ogni sera l'edificio è illuminato da luci tricolore

Si tratta di un luogo simbolico, chiave di varie attività per Olivetti: l’anno scorso è stata la sede del lancio di un prodotto con Tecno.

 

16 Compassi d’oro, gli storici riconoscimenti assegnati dall'Associazione per il disegno industriale 

Dalla Lettera 22 premiata nel 1954, al Gran Premio Nazionale alla carriera assegnato ad Adriano Olivetti nel 1955 fino ai premi per i numerosi prodotti, meccanici ed elettronici, Olivetti è l’azienda italiana a cui è stato assegnato il maggior numero di Compassi.

Questi prodotti vengono raccontati da Olivetti nella Mostra Permanente attraverso un percorso interattivo che parte dalla macchina da scrivere fino alle ultime stampanti 3D. 

Olivetti detiene una grande biblioteca, e insieme a tutte le risorse disponibili anche online sono un importante strumento culturale.

 

Importanza del tema vintage e del bello

Con la Rinascente sono stati creati percorsi narrativi attraverso delle vetrine che hanno esposto 113 anni di Olivetti mostrando l’evoluzione dei loghi e prodotti, tra cui le macchine tricolori.

Insieme al Poligrafico Zecca dello Stato è stata creata la Lettera 22 (moneta) e da quella il font TL 22. In seguito insieme al Ministero dello Sviluppo Economico sono stati creati i francobolli, e da lì eventi annessi.

Olivetti in collaborazione con Bitstamps ha creato anche dei francobolli digitali, il passo successivo saranno le NFT.

Inoltre, Adriano Olivetti aveva messo insieme una collezione composta da un migliaio di opere rimaste rinchiuse per 20 anni, preparando due mostre. 

I percorsi sono stati attualizzati mettendo QR code e grazie a un altro partner è stata aggiunta una VR experience che completa l’opera con informazioni in merito a cosa succedeva nell’azienda.

Sulle piattaforme di streaming audio sono presenti conferenze del Centro Culturale Olivetti, con ospiti come Eco, Pasolini e Moravia. A livello teatrale, è nato al Forum PA La Storia di Olivetti, poi il documentario Rai.

Per concludere, il punto forte che possiamo vedere in queste iniziative è dunque la capacità di Olivetti di creare una vasta mappa di partners e stakeholders.

 

What’s next?

Se vi siete incuriositi, Olivetti sarà presente con una mostra live al prossimo Mercanteinfiera a Parma ed è finalista per il progetto “La Capitale italiana del libro 2022”.

 

Articolo scritto da Aurora Di Campli e da Maria Grazia Matullo

Iscrivizione_newsletter_mensile

collisions-informazioni
Click me

Seguici sui social