JOIN IAA!

Facebook Industry Partners Guidance

Di seguito sono riportati gli aggiornamenti curati nell'ultimo mese dal nostro membro di Global Compass Facebook

Questo aggiornamento tratta i seguenti argomenti:

  1. [Trasparenza] Rispondere alle raccomandazioni politiche dell'Oversight Board;
  2. [Politica] Cosa è successo alle notizie su Facebook in Australia;
  3. [Politica] Un aggiornamento sulla situazione in Myanmar;
  4. [Marketing] Presentazione della campagna "Le buone idee meritano di essere trovate";
  5. [Trasparenza] Termini di WhatsApp e aggiornamento implementazione dell'informativa sulla privacy;
  6. [Integrità] Mettere in contatto le persone con informazioni credibili sui cambiamenti climatici;
  7. [Sicurezza] Prevenzione dello sfruttamento dei minori sulle nostre piattaforme;
  8. [Comunità] Clara's Green House;
  9. [Evento] Dibattito del settore: annunci personalizzati e privacy possono coesistere?

 

(1) Rispondere alle raccomandazioni politiche dell'Oversight Board

Il 25 febbraio ci siamo impegnati a rispettare 11 delle 17 raccomandazioni sulle norme presentate dall'Oversight Board in merito alle nostre politiche di moderazione dei contenuti.

Alcune delle azioni che stiamo intraprendendo includono fornire maggiore trasparenza, calibrare attentamente il nostro uso dell'automazione e continuare a valutare le nostre politiche COVID-19.

Per quanto riguarda le altre sei raccomandazioni, stiamo ancora valutando la fattibilità di cinque e non stiamo procedendo con una raccomandazione poiché si riferisce all'ammorbidimento della nostra applicazione della disinformazione COVID-19.

Quando abbiamo esaminato le raccomandazioni del Consiglio, siamo stati guidati dall'impegno di apportare cambiamenti laddove possibile, e di farlo in un modo che affrontasse la radice della raccomandazione del consiglio.

Scopri come abbiamo valutato le raccomandazioni e i dettagli delle nostre risposte ad ognuna di esse. 

 

(2) Cosa è successo con le notizie su Facebook in Australia

Il 17 febbraio Facebook ha annunciato che avrebbe interrotto la condivisione di notizie sul suo servizio in Australia. Questo problema è stato ora risolto in seguito a dei confronti con il governo australiano. Dopo gli eventi della scorsa settimana, Nick Clegg ha dettagliato quanto accaduto con le notizie in Australia.

Al centro di tutto, secondo Facebook, la proposta di legge era un malinteso fondamentale del rapporto tra Facebook e gli editori di notizie. Sono gli stessi editori che scelgono di condividere le loro storie sui social media o di metterle a disposizione per essere condivise da altri, perché ne traggono valore.

Le affermazioni - ripetute ampiamente nei giorni scorsi - secondo cui Facebook ruba o prende il giornalismo originale a proprio vantaggio sono sempre state e rimangono false. Non prendiamo né chiediamo il contenuto per il quale ci è stato chiesto di pagare un prezzo potenzialmente esorbitante.

Anche il nostro impegno globale a investire in notizie di qualità non è cambiato; Riconosciamo che le notizie forniscono un ruolo di vitale importanza nella società e nella democrazia, motivo per cui abbiamo investito 600 milioni di dollari dal 2018 per sostenere l'industria dell'informazione e pianifichiamo almeno 1 miliardo di dollari in più nei prossimi tre anni.

Puoi leggere l'intero post di Nick qui.

 

(3) Un aggiornamento sulla situazione in Myanmar

Il 23 febbraio abbiamo annunciato che stiamo vietando le restanti entità militari ("Tatmadaw") e statali e dei media controllate dai militari del Myanmar da Facebook e Instagram, nonché annunci di entità commerciali collegate ai militari.

Dopo il colpo di Stato militare in Myanmar il 1° febbraio, la situazione sul campo rimane instabile e Facebook si sta adattando per far fronte a questi eventi. Crediamo che i rischi di consentire il Tatmadaw su Facebook e Instagram siano troppo grandi.

Stiamo anche vietando alle entità commerciali collegate a Tatmadaw di fare pubblicità sulla piattaforma. Stiamo utilizzando la UN Fact-Finding Mission sul rapporto del 2019 del Myanmar, sugli interessi economici del Tatmadaw, come base per guidare questi sforzi, insieme ai UN Guiding Principles on Business and Human Rights. Questi divieti rimarranno in vigore a tempo indeterminato.

Continuiamo a trattare la situazione in Myanmar come un'emergenza e rimaniamo concentrati sulla sicurezza della nostra comunità e della popolazione del Myanmar più in generale.

Puoi saperne di più sui fattori che hanno determinato questa decisione qui.

 

(4) Presentazione della campagna "Le buone idee meritano di essere trovate"

Il 25 febbraio abbiamo introdotto una campagna di marketing integrata negli Stati Uniti - "Good Ideas Deserve To Be Found" - mettendo in luce le piccole imprese reali e come gli annunci personalizzati le aiutano a trovare clienti e a crescere.

Questo dà il via a un'iniziativa di un anno che istruirà il pubblico dei consumatori e delle aziende sul ruolo svolto dagli annunci personalizzati nell'aiutare le persone a scoprire le cose che amano nelle loro comunità, consentendo al contempo la crescita del business.

Parallelamente a "Good Ideas Deserve To Be Found", continuiamo a investire in strumenti e risorse per supportare le aziende di tutte le dimensioni e aiutarle a raggiungere la ripresa in questo momento difficile.

Restiamo impegnati a sostenere le piccole imprese e continueremo a garantire che le loro voci vengano ascoltate.

Puoi approfondire l'iniziativa guardando questo spot.

(5) Termini di WhatsApp e aggiornamento implementazione dell'informativa sulla privacy

Il 18 febbraio abbiamo riavviato il lancio della nostra informativa per gli utenti in-app aggiornata, informando i nostri utenti dei Termini e dell'Informativa sulla privacy aggiornati di WhatsApp.

Come promemoria, l'aggiornamento della politica non influisce in alcun modo sulla privacy dei messaggi personali con amici o familiari e include solo le modifiche relative a quando le persone inviano messaggi a un'azienda su WhatsApp, il che è facoltativo.

Gli utenti vedranno un piccolo banner in WhatsApp che chiederà loro di rivedere i nostri nuovi Termini e Informativa sulla privacy, su cui potranno fare clic per accedere a risorse aggiuntive con ulteriori informazioni che illustrano chiaramente le modifiche che stiamo apportando.

Per dare agli utenti il ​​tempo sufficiente per esaminare le modifiche secondo i propri ritmi e convenienza, abbiamo esteso la data di validità al 15 maggio. WhatsApp non eliminerà automaticamente gli account degli utenti il ​​15 maggio se non hanno accettato i nuovi Termini e l'Informativa sulla privacy.

Puoi trovare ulteriori risposte alle FAQs i e leggere l'annuncio qui.


(6) Mettere in contatto le persone con informazioni credibili sui cambiamenti climatici

Il 18 febbraio abbiamo lanciato il nostro Climate Science Information Center in altri 13 paesi, che includeva una serie di nuove funzionalità per aiutarci a mettere in contatto le persone con risorse scientifiche riguardanti il ​​cambiamento climatico.

Il centro è già disponibile in Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti ed è stato appena rilasciato in Belgio, Brasile, Canada, India, Indonesia, Irlanda, Messico, Paesi Bassi, Nigeria, Spagna, Sud Africa e Taiwan.

Abbiamo aggiunto una sezione che presenta fatti che sfatano i miti comuni sul clima - tra cui troppa anidride carbonica nell'atmosfera danneggia la vita vegetale della terra e le popolazioni di orsi polari stanno diminuendo a causa del riscaldamento globale.

Indirizziamo già le persone al Climate Science Information Center quando cercano termini legati al clima, ma nei paesi in cui il centro non è disponibile, indirizzeremo presto le persone al  UN Environment Programme, una delle principali autorità ambientali globali.

Oltre a ciò che stiamo facendo per indirizzare le persone verso informazioni credibili sui cambiamenti climatici, scopri di più sui nostri impegni come azienda qui.

 

(7) Prevenzione dello sfruttamento dei minori sulle nostre piattaforme

Il 22 febbraio abbiamo annunciato nuovi strumenti che stiamo testando per impedire alle persone di condividere contenuti che vittimizzano i bambini, nonché una serie di miglioramenti che abbiamo apportato ai nostri strumenti di rilevamento e segnalazione nei nostri servizi.

Stiamo sviluppando alcune soluzioni mirate per prevenire forme dannose e non dannose di condivisione di contenuti, tra cui un pop-up mostrato a coloro che cercano termini correlati allo sfruttamento dei minori sulla nostra app e un avviso di sicurezza per quelli che hanno condiviso contenuti di sfruttamento dei bambini.

Abbiamo ampliato il nostro lavoro per sfruttare la nostra tecnologia per rimuovere le reti che violano le nostre politiche di sfruttamento dei minori, analogamente ai nostri sforzi contro comportamenti non autentici coordinati e organizzazioni pericolose.

Infine, abbiamo semplificato la segnalazione di contenuti per violazione delle nostre norme sullo sfruttamento dei minori aggiungendo un'opzione per scegliere "coinvolge un bambino" nella categoria di segnalazione "Nudità e attività sessuale".

Scopri di più sui nostri recenti annunci qui e sui nostri sforzi in corso per proteggere i bambini negli spazi pubblici e privati ​​delle nostre app.


(8) Voci della comunità: Clara's Green House

Quando Clara, una mamma single sorda, si è rivolta a Marketplace per avviare il suo negozio online di piante domestiche Feng Shui, non aveva idea che avrebbe cambiato la vita dei suoi clienti.

"Ricordo che mio figlio mi ha chiesto: 'Perché stai iniziando la Green House di Clara?' E ho detto:" Aiuterò le persone, aiuterò la comunità ".

Guarda la storia di Clara qui.

 

(9) Evento. Dibattito del settore: annunci personalizzati e privacy possono coesistere?

Poiché l'uso della pubblicità personalizzata è cresciuto, anche le preoccupazioni per il suo impatto sulla privacy dei consumatori sono aumentate.

Il 24 marzo, unisciti al presidente esecutivo di IAB Randall Rothenberg e all'autore di Subprime Attention Crisis Tim Hwang per un ampio dibattito e domande e risposte del pubblico sul futuro della pubblicità, della privacy e di Internet come lo conosciamo.

 

Vuoi restare aggiornato sulle novità di IAA?Iscrivizione_newsletter_mensile

 

collisions-informazioni
Click me

Seguici sui social