JOIN IAA!

L’importanza della formazione aziendale
per il futuro post Covid-19

Il lavoro a seguito della pandemia ha subito diverse mutazioni: prima su tutte la necessità di upskilling e quindi di nuove skill da aggredire per sopravvivere al nuovo mondo. Le competenze sono importanti in quanto capacità che una persona acquisisce e condivide all’interno della propria azienda. Ciò che ottiene valore, concretamente, è il singolo lavoratore: talento insostituibile.

“Un ambiente di lavoro Phygital promuove il valore dell'unicità della persona” afferma il quarto principio del Phygital Work Manifesto.

Con formazione si fa riferimento, infatti, a tutte le pratiche che possono favorire il miglioramento dell’individuo. In azienda, formazione diventa sinonimo di ricchezza. Valore che si declina in incremento della produttività, maggiore competitività, ottimizzazione dell'organizzazione interna, raggiungimento degli obiettivi, motivazione dei dipendenti, problem solving e spirito di squadra e quindi aumento della ricchezza in termini di business.

Le aziende che decidono di puntare sulla formazione sono figlie dell’approccio agile, dello smart working, dell’innovazione tecnologica, aspetti che agevolano e migliorano il lavoro di ogni giorno. Il cambiamento non è facile e tanto meno immediato soprattutto in realtà grandi e strutturate. Diventa, quindi, necessario studiare e approfondire la strada che si vuole percorrere.

Capire che tipologia di corso professionale può risultare utile alla propria organizzazione non è facile. Ecco quello che c’è da sapere per strutturare attività con lo scopo di aumentare le competenze degli individui e quindi raggiungere obiettivi di business.

 

Come progettare e gestire un percorso di formazione aziendale

Innanzitutto, è necessario effettuare un’analisi dei bisogni per individuare lacune, necessità e migliorie su cui l’azienda deve focalizzarsi per ampliare il proprio raggio di azione sul mercato. Effettuato questo primo fondamentale step bisogna capire se le risorse presenti sono in grado di sostenere il percorso definito per raggiungere un cambiamento che deve essere sostenuto nel tempo.

Definite le basi di partenza è possibile procedere con la selezione del percorso che si ritiene più idoneo tenendo a mente alcuni spunti:

  • scegliere professionisti all’esterno o all’interno dell’azienda per l’erogazione delle formazioni ascoltando le esigenze dei propri collaboratori;
  • individuare macro argomenti da proporre a tutta l’organizzazione e argomenti specifici da dedicare a singole aree per non disperdere l’attenzione;
  • affiancare alle nozioni teoriche, casi concreti e pratici per consolidare l’apprendimento;
  • concludere con momenti di team building per rafforzare la fiducia ed implementare il lavoro di squadra.

Il percorso di formazione viene definito a priori, ma è mutevole e può subire aggiustamenti in corsa a seguito dell’andamento della performance e dei feedback monitorati all’interno dell’azienda. In questo modo sarà possibile anche valutare i risultati e garantire continuità alla formazione nella sua funzione utile e arricchente.

Vuoi saperne di più sul Phygital Work Manifesto? Visita il sito ufficiale!

New call-to-action

 

Articolo scritto da Marta Laneri

 

 

collisions-informazioni
Click me

Seguici sui social