JOIN IAA!

Leroy Merlin vince la prima edizione del premio La Comunicazione che fa bene

 

“Comunicazione che fa bene” è un premio promosso da Oltre La Media Group ed EG MEDIA SB per valorizzare l’importante ruolo dell’industria dell’advertising, dando visibilità a quei brand che comunicano le loro iniziative di responsabilità sociale ed ambientale, affrontando le sfide proposte dallo Sviluppo Sostenibile (SDGs2030).


Vincitore del premio di quest’anno Leroy Merlin, grazie al prezioso contributo di Stefania Savona, Communication and Brand director Leroy Merlin, socia Senior di IAA Italy Chapter.

Si tratta di un riconoscimento volto infatti a promuovere le campagne pubblicitarie in grado di sensibilizzare l’opinione pubblica e di indurre un cambiamento positivo nelle attitudini degli spettatori.

Lo scopo del premio per La Comunicazione che fa Bene era di risaltare i progetti di comunicazione che, attraverso la creatività, hanno proposto nuove prospettive per favorire un futuro sostenibile con un impatto di lungo periodo quantificabile negli effetti. Ma non solo: le imprese sono state anche valutate sulla base del ruolo attivo che hanno assunto nel dare un contributo concreto, e avvalorato dai propri stakeholders, alla società.

I giurati si sono riuniti il 26 novembre per definire il vincitore, tra loro era presente un supporto unico nel suo genere: un robot automatizzato sviluppato da EG Media SB in collaborazione con il Politecnico di Milano e il Consorzio per il Trasferimento Tecnologico C2T. Il sistema aveva il compito di vagliare l’affidabilità della comunicazione promossa dai brand e i risultati connessi, valutando la solidità delle azioni intraprese e comunicate dalle aziende.

E proprio Leroy Merlin, vincitore del premio, ha avuto il sostegno del giudice artificiale che ha valutato positivamente, e in ottica scientifica, il progetto Lessons For Good. La campagna ha avuto il pieno appoggio da parte di tutti i giurati, per la concretezza dell’impatto sociale. Come infatti afferma Stefania Savona

Leroy Merlin continua a impegnarsi concretamente nelle communities locali per abilitare e supportare chi è in difficoltà a migliorare il proprio habitat. Perché crediamo che una casa migliore migliori la vita.”

Appoggio avvalorato anche dall’intelligenza artificiale che ha dato ulteriore conferma, dimostrando l’impegno dell’azienda che da oltre tre anni conduce progetti a forte impatto sociale ed ambientale, facendo leva su una strategia purpose driven. A tal proposito Elena Grinta, Founder EG Media Società benefit e start-up innovativa e socio Senior IAA Italy Chapter, afferma che

“Dall’analisi degli articoli che siamo stati in grado di raccogliere dal 2017 ad oggi emerge la capacità di Leroy Merlin di farsi riconoscere all’esterno per la tematica dell’ ‘adeguate housing’ (uno tra i main topics monitorati dal nostro strumento di Analisi – messo a punto con tecniche di data mining e natural language processing – specializzata nel framework People Planet e Policies) dimostrando di riuscire a creare un’interazione positiva tra le iniziative CSR che l’azienda sta implementando da anni, le attività di comunicazione e la percezione di giornalisti, associazioni, ONG. Quello che ho potuto costatare è che questa campagna – rispetto ad altre iscritte al Premio – non è una iniziativa standing alone.”

I membri della giuria sono stati selezionati in modo tale da garantire una visione a tutto tondo della settore pubblicitario includendo tutti gli stakeholder coinvolti così da assicurare diversi punti di vista, professioni e competenze.

A farne parte sono stati: : Andrea Di Stefano, Direttore del mensile Valori.it, Andrea Farinet, Presidente Fondazione Pubblicità Progresso, Patrizia Gilberti, Responsabile Relazioni Esterne UPA, Luca Lorenzini, Co-founder & Executive Creative Director SMALL New York, Laura Pulcini, Vicepresidente ADOC – Ass. per la difesa e orientamento dei consumatori, Celeste Righi Ricco, Co-Founder and Public Relations Manager at Change For Planet, Marina Spadafora, Sustainability consultant e Coordinatore nazionale di Fashion Revolution Italy.

Anche ad IAA Italy Chapter è stata data la possibilità di dare un contributo: il Presidente Alberto Dal Sasso ha partecipato alla Giuria degli strategy awards esprimendo attivamente il suo punto di vista. 

Il premio “Comunicazione che fa bene” si inserisce in una cornice di iniziative guidate da EG Media che mirano ad essere un luogo di incontro, e confronto, di tutti gli attori del settore della comunicazione: uno spazio per collaborare, far emergere nuove idee e individuare i benchmark della nostra industry, come il Manifesto per la Comunicazione che fa Bene a cui ogni portatore di interesse può aderire. 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di IAA?

Iscrivizione_newsletter_mensile

collisions-informazioni
Click me

Seguici sui social