JOIN IAA!

SOCIAL TV & INFLUENCER, UN BINOMIO VINCENTE

 

L’influencer marketing, dopo la crescita vertiginosa degli ultimi anni, sta attraversando un periodo di apparente maturità, provando ad andare oltre l’hype che lo ha accompagnato. 

 

 

E negli ultimi dieci anni, la TV e il settore dell’intrattenimento sono molto cambiati, così come anche le forme di fruizione del mezzo visivo: l’arrivo di competitor OTTV internazionali nel mercato italiano (Sky, Netflix e Amazon tra tutti) ha spinto i broadcaster tradizionali a inserire nella propria offerta nuove piattaforme per venire incontro alle esigenze di fruizione alternative a quelle della TV lineare.

La modalità di fruizione ne risulta profondamente mutata, da passiva a decisamente più attiva e partecipe: «anything, anytime, anywhere».

I social network sono entrati naturalmente nel paradigma di questa “nuova era della TV”, amplificando il coinvolgimento sia del ‘destinatario’ (pensiamo ad esempio al second screen) sia del ‘mittente’ (i protagonisti della TV sono sempre più social) abbattendo la barriera dello schermo: così i social hanno permesso il successo di persone “normali”, rendendoli i protagonisti del nuovo scenario dell’intrattenimento.

Luca Bordin, general manager media solution di Nielsen Italia, afferma che “un’analisi puntuale e basata su dati oggettivi della Social TV permette di quantificare il contributo dei personaggi che fanno parte di un programma alla ‘resonance’ del programma stesso sui social network.

Ma non solo: le evidenze raccolte sui social permettono di individuare, nel momento della ideazione e sviluppo del programma,  i talent che hanno maggiore capacità di aprire un canale di dialogo con il pubblico. Una ulteriore conferma del fatto che la Social Tv non è un tema che riguarda solo i dipartimenti digital di broadcaster o agenzie, ma che coinvolge sempre più tutta la filiera della industria televisiva”.

Alcuni programmi più di altri comunque sembrano incarnare l’essenza del rapporto tra italiani e social TV.
Secondo l’Osservatorio Nazionale 
influencer marketing - ONIMX FactorUomini e donneTemptation Island VIPTale e quale show sarebbero state le trasmissioni più social del 2019, quelle in grado di generare il più alto numero di conversazioni online e coinvolgimento degli utenti spettatori.

C’è una differenza nel modo in cui tutto questo avviene: nel caso di X Factor, infatti, la maggior parte delle conversazioni social che riguardano la puntata prende il via da contenuti postati da profili owned (profili e pagine ufficiali, cioè, della trasmissione); solo il 43% dei contenuti a tema “X Factor” sarebbe, in altre parole, un contenuto spontaneamente prodotto dagli spettatori.

Al contrario, programmi come Uomini e donne si contraddistinguono per il grosso delle conversazioni (oltre il 65%) che si svolgono fuori dai canali proprietari, nonostante quasi un terzo di queste tiri in ballo attraverso menzioni o altri meccanismi simili i diretti protagonisti della trasmissione.

E gli influencer in ambito televisivo diventano sempre più rilevanti: nella scorsa stagione televisiva, Nielsen ha monitorato i profili social di oltre 1.800 personaggi. 

Questi profili hanno generato il 25% del volume complessivo di interazioni sui social network dei programmi in cui sono stati coinvolti, con picchi vicini al 50% nel caso dei principali show di prime time.

Nel corso di settembre 2019, nella top 5 degli influencer della social TV troviamo la stilista Elisabetta Franchi protagonista dello speciale “Essere Elisabetta” seguita da Alice Pagani (Baby), Barbara d’Urso (Non è la d’urso), Belen Rodriguez (Festival di Castrocaro) e Damiano Carrara (Bake Off).

Classifica influencer italiani

I social network – dichiara Stefano Russo, responsabile di Nielsen’s Social Content Ratings in Italia – sono ormai centrali nelle strategie editoriali, nella scrittura e nella produzione dei contenuti televisivi, ma misurarli è molto complesso.

Siamo, quindi, orgogliosi di proporre uno strumento in grado di monitorare la social tv con la dovuta profondità e accuratezza, e di fornire al mercato un riferimento affidabile per orientarsi rispetto ad un fenomeno così  dinamico.

In riferimento al contributo fornito da ospiti e componenti del cast – conclude Russo – la possibilità di cogliere il potenziale e le peculiarità dei personaggi coinvolti nei diversi format è un nostro punto di forza, molto apprezato in Italia e negli altri mercati in cui Nielsen è presente con la misurazione della social tv”.

Iscrivizione_newsletter_mensile

 

collisions-informazioni
Click me

Seguici sui social